Chi siamo

Il Blogchevale è lo spazio dedicato alle idee e alle informazioni che hanno valore.
In questo piccolo angolo multimediale ci proponiamo di raccontare le esperienze professionali,  politiche e sociali più belle,  più interessanti ed emozionanti. Storie e momenti di vita e di lavoro che possono ridare speranza a quei tanti giovani e non solo che cercano ogni giorno di “farcela”, di riuscire ad andare avanti da soli,  con la voglia travolgente di realizzare i propri sogni.

PER NOI LA COMUNICAZIONE E’ UNA QUESTIONE DI VALORE ACCADEMICO 

Vista l’esperienza pluriennale nel mondo della comunicazione pubblica, Il Blog che Vale effettua anche consulenza professionale alle pubbliche amministrazioni, alle imprese, ai soggetti privati ed alle associazioni per attività di comunicazione on line e off line.

LE NOSTRE ATTIVITA'

PIANIFICAZIONE CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE

UFFICIO STAMPA
SOCIAL MEDIA MARKETING
WEB CONTENT
BRAND IDENTITY
ACCOUNTING
STORYTELLING

 
Adeguamento del sito istituzionale alla L. 4/2013; Pianificazione di campagne di comunicazione istituzionale; Realizzazione progetti di comunicazione; Ufficio stampa; Social media marketing.
Identificazione dei bisogni dell’organizzazione; Pianificazione di campagne di comunicazione sociale; Found raising; Brand identity; Responsabilità sociale d’impresa; Supporto alla Ricerca
Organizzazione comitato elettorale; Gestione e organizzazione segreteria; Profilo del candidato; Pianificazione strategica; Analisi di contesto; Storytelling; Marketing politico.
Pianificazione evento; Segreteria organizzativa; Sponsorizzazione; Grafica coordinata; Stampa manifesti, locandine e brochure; Web marketing
  • Nicolosi Valeria

    Nicolosi Valeria

    Comunicatore pubblico (L.4/2013), Giornalista pubblicista ed esperto in Programmazione pubblica

    La mia terra è molto più di un luogo di residenza, essa è cuore, è vita, è identità. Prima per motivi di studio e poi per lavoro ho vissuto per alcuni anni tra Milano, Roma e Palermo ma la voglia di tornare, di provarci, di combattere prima di scappare mi ha felicemente riportato a casa.
    Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione nell’Università degli Studi di Catania, ho conseguito il Master MASPI dedicato al Management della comunicazione politica, sociale ed istituzionale presso l’Università IULM di Milano e concluso, infine, la Laurea Magistrale in Programmazione e Gestione delle Politiche Pubbliche nel Dipartimento di Scienze Politiche dell’ateneo catanese. Sono socia dell’associazione “Comunicazione Pubblica”  e iscritta all’Ordine dei Giornalisti di Sicilia.
  • Saitta Daniela

    Saitta Daniela

    Critico letterario, Esperta in Progettazione e Comunicazione Sanitaria

    Daniela, 30 anni, nata e cresciuta in Sicilia, terra alla quale devo tutto, amori e dissapori, illusioni e delusioni, passioni e doveri.
    Laureata in Lingue per la comunicazione internazionale all’Università di Catania, mi occupo attualmente di progettazione nel campo della ricerca scientifica alle dipendenze dello stesso Ateneo. La letteratura resta comunque il mio primo e indimenticabile amore, dal quale sono nati due saggi editi da Prova d’Autore, “Rosa e giallo a Torino. Il romanzo poliziesco di Fruttero & Lucentini” (2010), e “Il mito dell’ibridazione. Le Sirene di Laura Pugno fra antico e contemporaneo” (2012).  Ho inoltre pubblicato racconti e saggi brevi sulle riviste Lunarionuovo e Il Ponte. L’esperienza di vivere in Spagna prima, e i continui rapporti con gente di ogni età, nazione e professione adesso, hanno reso il mio sguardo aperto e attento ai particolari. È con la stessa dovizia che guardo al mondo letterario, riflesso e fonte di vita, quella vera.
    La voglia di scrivere e la naturale propensione alla ricerca della verità mi hanno portata ad aderire al progetto di comunicazione www.ilblogchevale.it dell’amica e collega Valeria Nicolosi, sorgente continua di entusiasmo e intraprendenza. La sua insistenza armata di sorrisi mi ha convinto a scrivere qui recensioni letterarie di libri ed eventi culturali, ma anche a raccontare storie di giovani, italiani e non, che riescono ad avere un proprio e unico posto nel mondo, senza mani in prestito e abbracci asfittici cui noi siciliani – e non solo – siamo troppo spesso abituati.