“Guarda gli occhi di tuo figlio e pensa al suo domani”

Nella giornata dedicata a Paolo Borsellino, oggi Il Blog che Vale vuole condividere insieme a voi il progetto di questo gruppo di giovani siciliani che, con una canzone ed un video realizzato tra le meraviglie della nostra terra, ci invita a guardare gli “occhi dei nostri figli” per trovare le risposte del grande sacrificio d’amore e di giustizia di Falcone e Borsellino, i due giudici che hanno cambiato per sempre il volto della Sicilia combattendo la più grande piaga che abbiamo mai conosciuto: la mafia.

Leggi il resto
Commenti:0 / Condividi:

“Oltre il campanile” è il nome dato alla villa di via Grotte di Partanna che si affaccia sul golfo di Mondello,  confiscata di recente alla mafia e inaugurata il 5 marzo per l’affidamento,  tramite bando pubblico, a una cordata di associazioni capitanata dalla vicina parrocchia “Santa Maria degli Angeli”. L’occasione  é  stata una vera festa per tutti.
L’associazione “Suggestioni Mediterranee” per il suo lungo e articolato curriculum di attività, é  stata elemento importante nella valutazione dei partner. Giusi Badalamenti, partannese e membro dell’associazione,  ha curato insieme al presidente e al vice presidente una proposta di programma di attività da farsi dopo l’assegnazione, mettendo le sue risorse a disposizione.  Giusi Badalamenti, peraltro attiva socialmente e politicamente  sul tema legalità, é  membro della sezione cultura della fondazione Caponnetto.
E per questo ancor più festeggia il ritorno alla collettività del bene.

 

 

 

 

 

 

Leggi il resto
Commenti:0 / Condividi:

Barbara Tabita ospite di Vale: “Quando interpreto grandi donne penso a quelle di casa mia”

La conosciamo come una tra le più importanti attrici del panorama televisivo e teatrale italiano. Di recente l’abbiamo vista protagonista della fiction di Rai1 dedicata alla storia di coraggio di Felicia Impastato. Nel ruolo del magistrato Franca Imbergamano, l’ospite di oggi è riuscita a rappresentare tutta la forza e la determinazione tipica delle donne siciliane. Lei è Barbara Tabita, 41 anni, nata e cresciuta ad Augusta. Sicula doc nel corpo e nell’anima.

Leggi il resto
Commenti:0 / Condividi:

Marilena Bagarella, per lei la lotta alla mafia è una questione di identità

Nel giorno dell’anniversario della terribile Strage di Capaci, noi vogliamo ricordare così gli uomini che hanno segnato per sempre la storia dell’Isola. La lotta alla mafia, oggi come ieri, continua con forza e determinazione sotto la bandiera dei grandi nomi di Falcone e Borsellino e nel segno della loro battaglia per la libertà. In una Sicilia che ha cambiato inevitabilmente i suoi connotati, oggi Il Blog che Vale incontra una donna con un cognome tristemente noto che è riuscita a cambiare l’immagine di Corleone. Lei è Marilena Bagarella e per lei la lotta alla mafia è una questione di identità, ed è anche una questione femminile.

Leggi il resto
Commenti:0 / Condividi: