Si respira aria diversa con WonderTime Catania: è bellezza diffusa

Succede qualcosa di strano in questi giorni in città, si respira un aria diversa. Ed il merito è tutto di un evento straordinario che ha l’ambizioso obiettivo di riportare la cultura nelle strade. E ci sta proprio riuscendo.

E’ meraviglioso, infatti, quanto sta avvenendo a Catania.  Tutto ha avuto inizio venerdì 7 settembre nella sede dell’Istituto Incremento Ippico di Sicilia, in via Vittorio Emanuele,  con un concerto della big band HjO Jazz Orchestra diretta dal M° Benvenuto Ramaci che ha stupito gli intervenuti all’interno della insolita location con lo spettacolo a sorpresa della star del jazz Rosalba Bentivoglio.

E la buona notizia è che la mostra internazionale di arte diffusa continuerà fino al 7 ottobre. Sarà un mese intero di arte, cultura e spettacoli che fioriscono all’interno di cripte nascoste, cunicoli sotterranei, resti archeologici o siti noti ma trascurati. Fuoco, Acqua, Terra e Aria sono i temi di questa edizione.

Vogliamo seminare bellezza” ha detto la fondatrice di WonderTime Catania, Rossella Pezzino De Geronimo che, grazie alla disponibilità del Comune di e delle maggiori istituzioni culturali pubbliche della città, tra cui la Sovrintendenza ai Beni culturali, il Polo Museale e la Regione siciliana, ha scelto di portare arte e conoscenza in alcuni luoghi dimenticati della città, trasformandoli in centri di irradiazione di cultura, grazie all’energia di tanti giovani, enti ed associazioni.

E ci sta riuscendo, sbalordendo pubblico e spettatori. Quei migliaia di spettatori che Martedì 11 settembre hanno assistito increduli al concerto sinfonico del Teatro Massimo Bellini per la prima volta in scena tra le “quinte” di Piazza Palestro, con la direzione artistica del maestro Giovanni Cultrera.

Gratuitamente. Al “Fortino”. E bisogna sottolinearlo perchè per scelte come queste serve determinazione, conoscenza, competenza e coraggio. Bisogna conoscere i territori, gli eventi, le modalità, i gusti ed i sogni. E poi agire. Superando tutto e scegliendo di “lasciarli senza fiato”, di stupire talmente tanto da cambiare, fermando il tempo, per una volta. Quel coraggio dimostrato non solo dal comitato promotore ma anche da chi ha voluto lasciare un segno come sindaco e istituzioni.

Le luci di quella serata si sono spente ma il loro significato no. E si espanderà. Come il programma di WonderTime che è ancora ricco di appuntamenti.

Seguitelo… ne vale la pena.

SCARICA IL PROGRAMMA IN PDF 

 

Leggi il resto
Commenti:0 / Condividi:

Da Catania un progetto per usare Facebook contro l’odio
Quando Facebook serve a combattere l’odio e a diffondere umanità. E’ questo uno dei punti della campagna di comunicazione lanciata da un gruppo di studenti e ricercatori dell’ateneo catanese che – grazie ad un progetto lanciato proprio da Facebook – hanno creato DNA, il progetto attraverso il quale  vengono diffusi tramite i canali social messaggi positivi volti a diffondere la cultura dell’integrazione. 
Leggi il resto
Commenti:0 / Condividi:

Idee e talenti: a Catania nasce The Future of the City

 

“The Future of the City” è l’iniziativa inaugurata oggi a Catania, nella sede di TIM WCAP, alla presenza del Sindaco di Catania, Enzo Bianco, e di Attilio Somma, responsabile Business Positioning di TIM. Obiettivo del progetto è quello di coinvolgere le istituzioni, le associazioni, le imprese e i talenti siciliani per rilanciare Catania e la Sicilia grazie all’innovazione e alla cooperazione.  

Leggi il resto
Commenti:0 / Condividi:

A Belpasso l’iniziativa che porta i libri al panificio

Lascia un libro, prendi un libro è il progetto socio culturale, nato su iniziativa di Giuseppe Rapisarda, esperto di marketing e viaggiatore, residente a Belpasso, che  ha voluto avviare una iniziativa in grado di promuovere la lettura come esperienza sociale e culturale. Un modo provocatorio di reagire all’era della connessione che ci vuole tutti “addicted”.  Come scrive in un comunicato, però: “L’iniziativa non intende portare le persone ai libri ma i libri alle persone“.

Leggi il resto

Commenti:0 / Condividi: