Sull’Etna la prima presidente donna in Sicilia

Sull’Etna la prima presidente donna in Sicilia

Questa settimana torniamo alle nostre consuete storie di donne di valore e lo facciamo con una di quelle che in Sicilia ha rappresentato già più volte il Governo regionale. La protagonista di oggi è Marisa Mazzaglia, la prima presidente donna al vertice del Parco dell’Etna

L’abbiamo incontrata pochi giorni fa nell’ambito di una cerimonia istituzionale proprio sull’Etna. 44 anni, originaria di Nicolosi, avvocato, docente di economia e già assessore al Turismo al Comune di Nicolosi, la dott.ssa Mazzaglia è anche giornalista pubblicista ed è stata nominata alla presidenza del Parco dell’Etna con un decreto del Governo di Rosario Crocetta a Marzo del 2013. 

Innanzitutto, ricordiamo che il Parco dell’Etna è il primo tra i Parchi siciliani ad essere stato istituito (con Decreto del Presidente della Regione del 17 marzo del 1987). Con i suoi 59000 ettari ha il compito primario di proteggere un ambiente naturale unico e di promuovere lo sviluppo ecocompatibile delle popolazioni e delle comunità locali. Sono 47 i dipendenti dell’Ente e il bilancio complessivo annuale si aggira intorno ai 4 milioni di euro. 

  • Quale il vantaggio in più per una donna al vertice di una istituzione così importante?  “Io non credo ci siano vantaggi e nemmeno svantaggi, si tratta di una macchina complessa, di una amministrazione importante che gestisce un patrimonio ambientale ed anche economico altrettanto importante che va gestito al di là delle singole opportunità. Un Parco che, all’indomani del riconoscimento come patrimonio dell’Unesco, aveva bisogno di un grande rilancio ed infatti è quello a cui stiamo lavorando”
  • La cosa più importante che ha fatto in questi tre anni? “Lanciare il turismo di media montagna che ancora  era poco diffuso nell’area Etna e che oggi finalmente sta vedendo flussi di turismo interessanti”

 

 

  • GUARDA QUI L’INTERVISTA AL PRESIDENTE MAZZAGLIA

Potrebbero interessarti anche …

Invia commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono contrassegnati da *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.