“Cicciu u Pacciu” e la sua sana follia

“Cicciu u Pacciu” e la sua sana follia

E’ una delle commedie più amate della tradizione teatrale calabrese. Si intitola “Cicciu u pacciu” e parla di una famiglia un pò sgangherata la cui tranquillità viene scossa dal ritorno di un fratello “pazzo” rinchiuso in manicomio per anni. La sua follia svelerà segreti e verità e porterà alla luce il senso più intimo delle cose.

A scriverla è stata Maria Pia Battaglia, insegnante e scrittrice. Lei e Toni Bellisario, il protagonista della nostra intervista calabrese, sono stati compagni di vita per tantissimi anni, hanno tre figli in comune, la passione per le parole, per il teatro e per la scuola.

Entrambi insegnanti, sono stati marito e moglie, attori e complici di scrittura. Lei scriveva pensando a lui. Lui l’ascoltava, imparava e metteva in scena i suoi personaggi. Legati dall’amore per le parole, giungevano al teatro per trarne vantaggi e passioni. E per lasciare forse li la testimonianza della propria storia.

Oggi le loro strade camminano in parallelo. Sono separati da anni e hanno vite diverse (bellissime vite diverse) ma la storia resta li, testimoniata ogni volta dal quel personaggio cosi tanto amato in Calabria che ogni volta torna sul palco per dimostrare al mondo che in fondo siamo tutti un po’ pazzi.

Ed è solo l’onestà che ci rende liberi.

La libertà di essere come vogliamo è il nostro tesoro più grande.

Toni oggi è ancora un insegnante, come Rachele del resto, la sua attuale e splendida compagna. Aspettano insieme la pensione per dedicarsi interamente alla loro più grande passione: i viaggi. Ma attenzione: “Solo quelli avventura”. Da anni Toni coordina gruppi di giovani viaggiatori nel mondo. Lui cammina ed osserva. Yemen, Tibet, Giordania, Marocco, Sri Lanka, sono solo alcuni dei viaggi di Toni nel mondo. Lui segue gli altri e si fa seguire. Il viaggio è per lui conoscenza. Incontro. Vita.

Viaggiare. Camminare ed osservare. Scoprire il mondo. Conoscere …

Potrebbero interessarti anche …

Invia commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono contrassegnati da *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.