A Catania il muro della gentilezza

A Catania il muro della gentilezza

Oggi pubblichiamo questa bellissima iniziativa catanese lanciata da Laboriusa, la piattaforma di crowdfunding siciliana (catanese doc) legata al mondo del no profit. Mentre, infatti, Trump alza i muri dell’ostilità e l’Europa chiude i porti ai migranti, da Catania ancora una volta si lancia una iniziativa di solidarietà. E’ il “muro della gentilezza” e si trova in Corso Sicilia, nel pieno centro storico della città etnea.

E’ un muro fucsia con numerosi attaccapanni in cui è possibile lasciare i propri cappotti, guanti e sciarpe in buone condizioni. Trovate anche un contenitore per le coperte destinate a chi ne ha più bisogno.

Ci sono muri che dividono. Ci sono muri che uniscono. Questo è il nostro, oltre ogni barriera“, è lo slogan.

“Sul modello di tantissime città europee – ci spiega l’ideatrice Assia La Rosa – la #gentelaboriusa ha portato a Catania The Wall of kindness, ovvero il muro della gentilezza: progetto solidale che colora le vie metropolitane, sensibilizzando i cittadini e cercando di rimodulare il concept di charity, riempiendolo di parole quali dignità, civiltà, responsabilità e partecipazione. Un vero e proprio servizio che parte dal basso, seguendo le logiche più innovative di mutuo-aiuto, con l’obiettivo di costruire modelli e sistemi di collaborazione spontanea tra cittadini. Poche regole da seguire: cappotti, coperte e altri indumenti caldi in buone condizioni per chi ha bisogno di calore”

Ricordiamo che Laboriusa è una piattaforma che mira a raccogliere fondi per supportare finanziariamente idee solidali, sociali e civiche, che circolano attraverso il coinvolgimento di categorie svantaggiate con l’obiettivo di contribuire ad una crescita reale e sostenibile.

Potrebbero interessarti anche …

Invia commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono contrassegnati da *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.