L’atelier solidale di Zona Franca

La quarta edizione di Natale Bambino, l’evento che unisce in un’unica raccolta fondi le principali associazioni paternesi, quest’anno ha un nuovo obiettivo da raggiungere: l’atelier solidale.

L’idea nasce dall’iniziativa dell’associazione Zona Franca che quest’anno ha avuto il sostegno di ben 30 associazioni, di molte scuole e di numerosissimi partner commerciali. Si tratta di un vero e proprio negozio situato nel centro storico della città in cui sarà possibile portare indumenti che saranno distribuiti gratuitamente alle famiglie bisognose. 

“Il livello di povertà che colpisce la nostra comunità – dice Francesca Coluccio – sta assumendo dimensioni preoccupanti . Di fronte a un simile scenario la parte sana della società non può e non deve rimanere indifferente”. 

Un evento già collaudato e che ha visto negli anni passati la realizzazione del primo parco inclusivo, il Giardino del Sorriso, che oggi accoglie numerosissimi bambini , anche con mobilità ridotta . 

“L’Atelier solidale presuppone il coinvolgimento di tutte le parti sociali, dall’amministrazione che metterà a disposizione un immobile in grado di assicurare un servizio permanente , alle associazioni chiamate a gestire con responsabilità un servizio complesso ma necessario “.

Intanto in un clima di grande condivisione tutte le associazioni coinvolte si ritroveranno venerdì 11 gennaio a Palazzo Alessi per un aperitivo solidale . Ad animare la serata il concorso DolceArancia , una gara tra pasticcieri che si sfideranno nella realizzazione della torta all’arancia, tipica della nostra tradizione.

A decretare il vincitore sarà una giuria di esperti presieduta dal sindaco di Paternò e dall’associazione Duciezio.

Leggi il resto
Commenti:0 / Condividi:

Da Catania un progetto per usare Facebook contro l’odio
Quando Facebook serve a combattere l’odio e a diffondere umanità. E’ questo uno dei punti della campagna di comunicazione lanciata da un gruppo di studenti e ricercatori dell’ateneo catanese che – grazie ad un progetto lanciato proprio da Facebook – hanno creato DNA, il progetto attraverso il quale  vengono diffusi tramite i canali social messaggi positivi volti a diffondere la cultura dell’integrazione. 
Leggi il resto
Commenti:0 / Condividi: